Posted on Nov 28, 2014

La mostra “Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino”raduna insieme, per la prima volta dopo centocinquanta anni, i venti arazzi cinquecenteschi commissionati da Cosimo I de’ Medici per la Sala de’ Dugento di Palazzo Vecchio. Gli arazzi raffigurano la storia di Giuseppe e nel 1882 furono divisi per volere dei Savoia tra Firenze e il Palazzo del Quirinale.

Il prossimo anno torneranno eccezionalmente ad essere esposti insieme per la prima volta dall’Unità d’Italia in una mostra unica, che toccherà le città di Roma (Salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale), Milano (Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale) e Firenze (Sala de’ Dugento di Palazzo Vecchio), per volere del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Sindaco del capoluogo della Toscana Dario Nardella.

Gucci sarà main sponsor che nel contesto dell’EXPO 2015 confermando l’impegno del brand nella valorizzazione della cultura e delle eccellenze d’Italia.

Le tre città protagoniste della mostra – Roma, Milano e Firenze – rivestono tutte un significato particolare per la maison Gucci: Roma ospita il cuore creativo dell’azienda, Milano il lato fashion e glamour, Firenze la città dalla quale è partito il sogno di Guccio Gucci nel 1921, ed ancora oggi cuore pulsante del marchio.
Tappa fondamentale nel percorso di preservazione e valorizzazione delle opere del passato è stata per Gucci l’apertura del GUCCI MUSEO. Progettato dal Direttore Creativo di Gucci Frida Giannini ed inaugurato nel mese di Settembre 2011, in occasione del 90mo anniversario della maison, il GUCCI MUSEO è un omaggio alla città di Firenze, uno spazio vivente che racchiude la filosofia “Forever Now” del marchio. L’esposizione permanente dell’archivio Gucci, preservato e ampliato nel corso degli anni nella sua ricchezza e rilevanza culturale, è affiancata da una serie di installazioni d’arte contemporanea selezionate con il supporto della Pinault Collection.
Il 50% dei proventi della bigliettazione del Gucci Museo è destinato a sostegno di un fondo dedicato alla tutela e al restauro dei tesori più importanti della Città di Firenze.